Modulistica

RICHIESTA O RINNOVO CONTRASSEGNO INVALIDI

 

Il contrassegno per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio di persone invalide, è un'autorizzazione rilasciata dal Comune di residenza che permette di sostare negli spazi di sosta di colore giallo e con simbolo azzurro, appositamente dedicati, senza limiti di tempo nelle zone a traffico limitato (ZTL), nelle aree pedonali o dove la sosta è vietata o vincolata a tempo o a pagamento, purché non si costituisca pericolo o intralcio.

 Il Comune di Gorla Minore rilascia un contrassegno, che rispetta il formato stabilito dall'Unione europea e che ha validità su tutto il territorio nazionale e nei Paesi membri dell'Unione europea.

Il contrassegno ha natura personale e non è legato al veicolo

A COSA SERVE:

Il Contrassegno consente di:

  • sostare nelle aree destinate alle persone con disabilità;
  • sostare nelle aree di sosta riservate ai residenti (aree contrassegnate da strisce di colore giallo);
  • sostare gratuitamente in ogni parcheggio pubblico a pagamento (aree delimitate da strisce di colore blu);
  • circolare nelle zone a traffico limitato (ZTL);
  • circolare durante il periodo di limitazione della circolazione per veicoli inquinanti.

CHI PUO' RICHIEDERE IL CONTRASSEGNO:

Le persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta riconosciuta da ATS, Azienda tutela salute o in possesso di un verbale di invalidità con codice 05, 06, 08, 09.

La richiesta può essere presentata personalmente o da persona munita di delega scritta e copia di documento di identità della persona con disabilità. Il richiedente deve essere in possesso di un documento di identità in originale e in copia da allegare alla domanda.

La durata del contrassegno è quella stabilita nella documentazione medica presentata, per le persone che presentano invalidità permanente il contrassegno ha durata 5 anni.

COSA SERVE PER IL RILASCIO O IL RINNOVO:

Il richiedente deve presentarsi con un documento di identità in corso di validità e una fotocopia dello stesso, deve consegnare inoltre:

  • una foto formato tessera della persona con disabilità;
  • documento di identità della persona con disabilità in corso di validità in originale e una fotocopia dello stesso;
  • certificato di deambulazione sensibilmente ridotta rilasciato dall' ATS di competenza, servizio di Medicina legale, in originale, o in alternativa Verbale di invalidità civile con i codici 05,06,08,09, in originale e una fotocopia;

Alla scadenza può essere richiesto un nuovo contrassegno allegando:

  • una foto formato tessera della persona con disabilità;
  • documento di identità della persona con disabilità in corso di validità in originale e una fotocopia  dello stesso;
  • Contrassegno scaduto
  • Certificazione aggiornata:
  • Nuova certificazione di deambulazione sensibilmente ridotta, rilasciato dall' ATS di competenza;
  • Certificazione medica attestante il persistere delle condizioni che hanno portato al rilascio.

IN CASO DI SMARRIMENTO O FURTO:

In caso di smarrimento o furto del contrassegno è possibile richiedere un duplicato.

Il richiedente, con un documento di identità in corso di validità e fotocopia dello stesso, deve consegnare all'ufficio:

  • La denuncia di furto o la dichiarazione di smarrimento che dovrà essere sporta presso la Stazione Carabinieri del luogo dove è avvenuto il furto;
  • Una foto formato tessera della persona con disabilità;
  • Un documento di identità della persona con disabilità in corso di validità ed una   fotocopia.

 La semplice richiesta del duplicato non autorizza alla sosta e alla circolazione.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI:

Decreto Legislativo n. 285 del 30.04.1992 (Art. 188) “Nuovo Codice della Strada”

D.P.R. n. 495 del 16.12.1992 (ar t. 381) “Regolamento di esecuzione ed attuazione del Nuovo codice della Strada” e successive modifiche ed integrazioni

D.P.R. 30.07.2012 n. 151 “Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della repubblica 16.12.1992, n. 495, concernente il regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo Codice della strada, in materia di strutture, contrassegno e segnaletica per facilitare la mobilità delle persone invalide.

 

UNITA' ORGANIZZATIVA:

Polizia Locale

 

RESPONSABILE PROCEDIMENTO E DEL PROVVEDIMENTO FINALE:

Nome: Mascheroni Giovanni

Recapito telefonico: 0331607270

Mail Istituzionale: polizia.locale@comune.gorlaminore.va.it

 

RESPONSABILE DEL PROVVEDIMENTO FINALE:

Ufficio competente: Polizia Locale.

Responsabile: Mascheroni Giovanni

recapito telefonico: 0331607270

Mail istituzionale: polizia.locale@comune.gorlaminore.va.it

 

SOGGETTO CON POTERE SOSTITUTIVO:

Nome: Segretario Comunale

Modalità di attivazione del potere sostitutivo: istanza scritta rivolta al soggetto investito del potere sostitutivo.

Termini assegnati per la conclusione del procedimento: Termine pari a quello previsto ai sensi dell'art. 2 comma 9 ter della Legge 07.08.1990, n. 241

Recapito telefonico: 0331607215

Mail istituzionale: comune.gorlaminore@postecert.it

 

PROCEDIMENTO AD ISTANZA DI PARTE:

Modulistica necessaria: allegato 1

UFFICI PER INFORMAZIONI:

Comando Polizia Locale – via San Martino 11 – 21055 Gorla Minore (VA)

Pec: comune.gorlaminore@postecert.it

Orari apertura: lun. dalle 09.00 alle 10.30

merc. dalle 09.00 alle 10.30 e dalle 17.00 alle 18.30 sab. dalle 09.00 alle 11.30

tel 0331607270 – fax 0331607255

 

INDIRIZZI E RECAPITI PER PRESENTARE L'ISTANZA:

Pec: comune.gorlaminore@postecert.it

Posta ordinaria: Comune Gorla Minore – via Roma 56 – 21055 Gorla Minore (VA)

Deposito diretto: Ufficio Protocollo del Comune di Gorla Minore – via Roma 56 – 21055 Gorla Minore (VA)

Fax: 0331607255

Istanze contenenti autocertificazioni:

Se depositata, inviata per posta ordinaria o fax deve essere allegato il documento di identità del richiedente. Se l'istanza è firmata digitalmente e viene inviata con PEC non serve il documento di identità. Se inviata attraverso la PEC personale del richiedente non serve il documento di identità.

 

RICHIESTA INFORMAZIONI PROCEDIMENTI IN CORSO:

Ufficio Polizia Locale in orari di apertura

 

TERMINI DEL PROCEDIMENTO:

30 giorni così come previsto dall'art. 2 L. 241/90, l'Ufficio è in grado di produrre l'autorizzazione entro 7 giorni lavorativi.

 

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA / SILENZIO ASSENSO:

No

 

DIRITTO ALL'INDENNIZZO:

L'Amministrazione, in caso di ritardo nella conclusione del procedimento è tenuta al risarcimento del danno ingiusto cagionato in conseguenza dell'inosservanza dolosa o colposa del termine di conclusione del procedimento, come specificatamente disposto dall'art. 2Bis, comma 1, della Legge 07.08.1990, n. 241.

 

MODALITA' PAGAMENTI:

Non previsti.

Una volta ottenuta l'autorizzazione, quest’ultima verrà consegnata direttamente presso l’abitazione del richiedente.