It-alert dal 13 febbraio '24 il sistema diventa operativo.

Da 13 febbraio IT-ALERT, il sistema nazionale di allarme pubblico, diventa operativo.

Data:

13 febbraio 2024

Immagine principale

Descrizione

IT-ALERT, il sistema nazionale di allarme pubblico, dal 13 febbario '24 diventa operativo per alcuni scenari:

- Collasso di una grande diga;

- Incidenti rilevanti in stabilimenti industriali;

- Incidenti nucleari o situazioni di emergenza radiologica o nucleare;

- Attività vulcanica nelle aree dei Campi Flegrei, del Vesuvio e dell'isola Vulcano.

Con il tempo verranno integrati altri scenari ed eventuali ulteriori possibili emergenze.

La consapevolezza dei rischi da parte di chi riceve il messaggio, la conoscenza del territorio, della pianificazione di protezione civile e dei comportamenti da adottare in caso di emergenza, sono presupposti essenziali affinché l’allarme si traduca effettivamente in azioni individuali e collettive che possono fare la differenza. Sul sito www.iononrischio.gov.it è possibile scoprire cosa è utile sapere e cosa fare rispetto alle diverse tipologie di rischio.

Ad oggi, il sistema IT-alert non è ancora operativo per tutti gli scenari previsti dalla normativa. Per gli scenari di rischio relativi a precipitazioni intense, maremoto generato da un sisma e attività vulcanica dello Stromboli si è reso necessario, infatti, un supplemento di analisi e verifiche che richiedono il prolungamento della fase di sperimentazione per un altro anno.

È utile ricordare che, per ottimizzare l’operatività del sistema, è previsto l’invio di periodici messaggi di “test”, sia per i rischi per cui IT-alert è operativo sia per quelli ancora in fase di sperimentazione.

Chi dovesse ricevere un messaggio IT-alert che inizia con la parola “TEST” quindi non ha nulla da temere: si tratta semplicemente di verifiche di funzionalità del sistema, con la duplice funzione di assicurarne il corretto funzionamento in caso di reale emergenza e, allo stesso tempo, di tenere alta l’attenzione sui rischi possibili sul territorio e aumentare la consapevolezza di ciascuno di noi.

Ulteriori informazioni sul sistema di allarme pubblico e sul suo funzionamento sono consultabili al sito www.italert.gov.it. Le buone pratiche di protezione civile, utili a farsi trovare preparati nel caso si riceva una notifica di allarme, sono consultabili sul sito www.iononrischio.gov.it.

Il Servizio Protezione Civile.

 

Video informativo

A cura di

Area Affari Generali ed Istituzionali

Gorla Minore, 56, Via Roma, Gorla Minore, Varese, Lombardia, 21055, Italia

PEC: comune.gorlaminore@postecert.it

Pagina aggiornata il 08/07/2024